Voli in Mongolfiera

Per Portatori di Handicap

Balloon in Tuscany è una delle poche associazioni aerostatiche in Europa, e l’unica in Italia, dotata di un cesto da mongolfiera per il trasporto dei diversamente abili. Concepito per loro e dotato di una rampa di accesso, consente a chi si sposta in carrozzina di “mettere le ali” e compiere una traversata in tutta sicurezza sui balloon, come vengono chiamati dagli appassionati. Ora coloro che sono costretti ad una sedia a rotelle possono condividere la magia di un’esperienza italiana di voli in mongolfiera. Il semplice cestino del pallone con un facile accesso concepito in collaborazione con Lindstrand Balloons ha finestre panoramiche a livello degli occhi per il passeggero che siede sulla sedia a rotelle.

I nostri voli in mongolfiera in Toscana, Chianti, Firenze, Siena e San Gimignano sono alla portata di tutti.

Il cesto, largo due metri, può ospitare una sedia a rotelle, che viene ancorata, due passeggeri e il pilota. Accesso facilitato per la carrozzina all'interno del cesto dotato di cinture di sicurezza e pannello trasparente per una visione ottimale del panorama. La traversata, condizioni meteo permettendo, inizia al mattino presto, quando non ci sono turbolenze e la luce è migliore.

"Il vero motore sono le correnti d'aria" – dice il pilota dell'associazione, Stefano Travaglia, che ha alle spalle 30 anni di volo – le mongolfiere non sono direzionabili. Si sa da dove si parte, ma si può solo prevedere a grandi linee dove si arriva». Gli spostamenti vengono infatti seguiti da terra, via radio, da alcuni fuoristrada che poi recuperano pallone e passeggeri.

Ha volato con noi..

Wendy è dell’Isola di Man. Ha percorso oltre duemila chilometri dal Mar d’Irlanda al Chianti per svolgere la seconda traversata in pallone della sua vita. La prima risale a un anno fa, sempre qui, tra le verdi colline toscane. «Non ero mai stata in Italia – racconta – sono venuta appositamente per salire su una mongolfiera: nel mio paese e in Inghilterra non esiste una possibilità del genere». È dal 2007 che l’associazione aerostatica toscana permette ai disabili di librarsi sui colorati palloni. Nel 2011 sono stati otto, negli ultimi cinque anni una trentina. La maggior parte proviene dall’estero, Nord Europa in testa. Molti hanno pianto per l’emozione al loro primo decollo. «Una grande sensazione di libertà, ecco cosa ho provato la prima volta che mi sono alzata in volo – ricorda Wendy -. Non ho avuto paura, anzi ero elettrizzata.

Essere capace di fare qualcosa come tutti, come i cosiddetti ‘normali’, è stata una sensazione unica. È come se la mia disabilità fosse stata cancellata. Adesso – scherza – i miei tre figli mi invidiano». Il cesto speciale è stato creato dall’azienda inglese Lindstrand. Al mondo ne esistono altri cinque esemplari, due in Francia, uno in Austria e altri due negli Stati Uniti. Il primo a entrare in servizio è stato quello italiano. «Ci sono voluti diversi tentativi – spiega Simon Forse, l’ingegnere che ha progettato la struttura – Prima abbiamo ideato un cesto con il pavimento trasparente. Il secondo era dotato di una rampa di accesso, ma i disabili non riuscivano a vedere il panorama. Poi siamo arrivati alla versione finale – prosegue – con una pedana richiudibile, provvista all’estremità di una ‘finestra’ trasparente, che permette anche a chi è seduto di ammirare il paesaggio».

view-from-wheelchair-basket wheelchair-in-balloon

Video

Esperienza di volo di uno dei nostri passeggeri

Informazioni sul volo

Una persona deve accompagnare il passeggero in carrozzina per il volo ed è necessario fornire il proprio veicolo e conducente e sedia a rotelle per seguire il nostro equipaggio della mongolfiera per poi trasportare il vostro gruppo dopo il volo.
Compila il form a lato indicandoci le vostre informazioni, richieste o esigenze particolari, saremo lieti di rispondervi e organizzare insieme a voi un’esperienza di volo indimenticabile.

Scrivici per saperne di più

Inviando questo form autorizzo, ai sensi del D. Lgs. 30 Giugno 2003 n. 196,
il trattamento dei dati personali trasmessi.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close